14. “Perché questo accanimento contro di lui?”

Non c’è nessun accanimento contro la sua persona. Molto più banalmente, quello che dice è profondamente sbagliato da diversi punti di vista, e la responsabilità di questo è solo sua e di nessun altro.

Nel momento in cui dice che il suo metodo è l’unico onesto (v. punto 1) o afferma che si limita soltanto a leggere quello che c’è scritto, quando invece spaccia le sue illazioni personali come oggettive, facendo anche carte false in diverse occasioni, allora mi sento in dovere di avvisare il pubblico che le sue traduzioni sono molto forzate e che personalmente trovo i suoi “metodi” parecchio discutibili anche dal punto di vista dell’onestà intellettuale.

Quindi ora uno può comunque scegliere di seguirlo, magari perché piace sentirsi dire quello che dice, ma si tenga ben presente che le sue sono letture personalissime e a tratti molto forzate e che quindi non ha scoperto nessuna verità nascosta, ma più banalmente sta vendendo le sue opinioni, rivestendole, tramite mezzi che trovo poco corretti, di un’autorevolezza che non hanno proprio.

Quindi, non c’è nessun accanimento contro la sua persona: se lui costruisce “ipotesi” senza nessun metodo serio e onesto, diventa quasi un dovere morale quello di far presente al pubblico che quelle ipotesi sono spesso basate su forzature e sovrainterpretazioni.

Il pubblico poi ha la sacrosanta libertà di continuare a scegliere di comprare i suoi prodotti, se lo ritiene necessario, ma almeno ora sarà una scelta informata e non perché li ritiene l’unica e sola alternativa alla teologia, come viene ingannevolmente fatto credere.

Inoltre ho detto e scritto ripetutamente, anche in questo stesso blog, il motivo per cui faccio quello che viene chiamato “debunking” della pseudostoria è perché, quando da ragazzino ero attratto da queste tematiche, avrei voluto che un accademico mi spiegasse il proprio punto di vista.

Quindi il mio unico intento è rompere il silenzio accademico su queste tematiche e spiegare perché non si vedrà mai uno storico appoggiare certe posizioni, spesso portate avanti con argomentazioni deliranti e a volte proprio truffaldine.

Infatti, proprio grazie al silenzio che c’è stato, ora c’è gente che dice che il mondo accademico darebbe ragione a certe idee, quando invece non è così, per cui si vedano i punti 3 e 4.


Torna alla lista delle obiezioni frequenti.

Una risposta a "14. “Perché questo accanimento contro di lui?”"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: