19. “Non siamo soli nell’universo”

Così come non mi occupo dell’esistenza o meno di Dio (per cui v. punto 6), allo stesso tempo non mi occupo dell’esistenza o meno di alieni. Dico solo che per far sì che la Bibbia parli di alieni bisogna fare carte false, decontestualizzare alcune parole, ignorare molti passi scomodi, inventarsi le traduzioni, usare la polisemia solo quando conviene, insomma usare una serie di trucchi retorici che servono solo a forzare il testo e distorcerlo per fargli dire quello che vogliamo che dica.

Ancora una volta, quindi, ribadisco che voglio solo mostrare l’infondatezza e la tendenziosità di questo modo di procedere. Per parafrasare un noto autore di paleoastronautica, io non so se gli alieni esistano o no, ma certamente la Bibbia non ne parla.

Se qualcuno dovesse avere da ridire sul “certamente”, lo rimando al punto 10.

Tutto ciò che sostengo è che per far sì che la Bibbia parli di alieni, bisogna fare carte false e inventarsi le traduzioni. La paleoastronautica è un’ideologia, non una scienza.


Torna alla lista delle obiezioni frequenti.

Una risposta a "19. “Non siamo soli nell’universo”"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: